Social commerce: cos’è e come sfruttarlo al meglio per la tua strategia commerciale

0
182
Social Shopping - Social4you

Se ancora non hai fiducia nell’acquisto tramite social o nella pubblicazione dei tuoi prodotti, ti basterà leggere questi dati: il social commerce è oggi un mercato da 89,4 miliardi di dollari. Questo dato si prevede che crescerà fino ad arrivare a oltre  $ 605 miliardi nei prossimi sette anni.

Ma di cosa stiamo parlando? Per Social commerce si intende la possibilità di acquistare prodotti e servizi attraverso le vetrine presenti in social. Attualmente le app social media che consentono il social commerce sono Facebook, Instagram e Pinterest.

Alcuni dati: 81% degli acquirenti cerca prodotti su Instagram e Facebook, mentre per il  48% degli utenti Pinterest lo shopping è una priorità assoluta. 

Questo tipo di mercato ha visto una forte crescita nell’ultimo anno anche come conseguenza del periodo pandemico che stiamo vivendo: l’aumento della fiducia dei consumatori verso l’acquisto online e la crescente presenza sui social media, hanno portato questo mercato alla sua definitiva conferma.

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA SOCIAL COMMERCE E E-COMMERCE?

Se l’e-commerce comprende l’acquisto da parte di un utente tramite il sito web, il social commerce consente l’acquisto all’interno del social media stesso. 

Un’ulteriore differenza potrebbe essere fatta tra social commerce e shopping commerce: infatti la prima si riferisce alla vendita stessa mentre la seconda comprende le relazioni create tra utente e brand al fine di vendere un prodotto. 

I social media sono diventati con il tempi una componente fondamentale per le persone per scoprire e conoscere nuovi prodotti. Ecco perché le aziende che fanno social shopping non per forza devono fare social commerce (anche se sarebbe consigliabile).

Social Shopping – Social4you

A OGNI SOCIAL IL SUO SOCIAL COMMERCE

Facebook Shops

Il negozio tramite Facebook è personalizzabile: puoi scegliere quali prodotti presentare, modificare caratteri e colori in base alla palette del tuo brand. Hai la possibilità di importare un catalogo presente nel tuo database o crearne uno da zero.

Il tuo negozio sarà accessibile sia dalla tua pagina di Facebook oltre che dagli annunci Shopping o dai post/storie di Instagram.

I tuoi clienti avranno la possibilità di fare direttamente checkout in-app o se non disponi di un negozio di avviare una chat diretta con il tuo brand.

Social Shopping – Social4you

Instagram Shops

Secondo una recente ricerca, il 60% degli utenti conoscono marchi nuovi tramite Instagram. Se abbiamo già avuto modo di parlare di Instagram Shop nel paragrafo precedente, è giusto sottolineare come il miglioramento dell’user experience, ha sicuramente incentivato la social commerce attraverso questo canale.

L’aggiunta del tag a forma di borsetta e la relativa pagina specifica del prodotto, permettono all’utente un’ esperienza di acquisto immersa e allo stesso tempo diretta.

Guardalo, cliccaci sopra, compralo! Niente di più facile!

Tramite il tool “Shopping” si ha la possibilità di taggare fino a cinque prodotti per immagine oppure fino a venti prodotti nel caso di caroselli. Gli utenti, semplicemente facendo tap sull’ icona, possono accedere alle informazioni sui prezzi e sui prodotti direttamente nel feed di Instagram che li conduce fino all’acuquisto finale.

Unica nota in merito: gli Instagram Shop possono vendere solo prodotti e non servizi.

Pinterest

Anche se Pinterest propone una vendita off social, non è comunque da lasciare in secondo piano. Si ha infatti la possibilità, per gli account aziendali, di creare dei “Pin del prodotto” (chiati prima come Pin acquistabili), che sono visibili nei pin del tuo negozio.

Ad esempio, cliccando su un mobile unico per arredare la tua casa, magari verrai reindirizzato ad un sito e-commerce esterno per completare la vendita. Un po più macchinoso rispetto a Instagram, ma dobbiamo ricordare come l’80% degli utenti è alla ricerca di nuovi brand quando effettua una ricerca in Pinterest. Un dato assolutamente da non sottovalutare.

CONCLUSIONE

L’uso dei dispositivi mobile è in continuo aumento e sempre più persone si rivolgono ai social media per trovare risposte a loro dubbi o per scoprire nuovi prodotti. Secondo una media, ogni utente passa all’incirca due ore al giorno sui social.

Che il mondo del web 2.0 abbia cambiato le abitudini dei consumatori non è una cosa che ci sorprende; a questo dobbiamo aggiungere il modo in cui ha completamente rivoluzionato il processo di vendita. La conoscenza e la ricerca costante da parte del consumatore tipo per conoscere affondo il brand a cui si affida per comprare un prodotto è la nuova frontiere della vendita. La brand identity e la creazione della fiducia la fanno da padrone in questo schema.

La vendita tramite i social media rimuove l’attrito del negozio fisico, rendendo l’immagine aziendale, la creazione di fiducia e il conseguente acquisto un percorso semplice e diretto. Il prodotto è lì. Scegli quello che più ti piace e vai diretto alla cassa.

In tutto questo non bisogna sottolineare che il social commerce è solo un pezzo (piccolo) del grande puzzle del marketing digitale.

Cosa aspetti? Inizia oggi la tua campagna di social commerce

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here