Alcuni marchi B2B che utilizzano Instagram al meglio

0
218
b2b instagram social media network marchi marketer

Sappiamo che Instagram è una favolosa piattaforma per i Marketer B2B perchè fornisce lo spazio per creare nuove connessioni. Con i suoi 600 milioni di utenti, è una miniera per poterti connette ai tuoi potenziali clienti.

L’ottica è di considerare Instagram come una grande opportunità per costruire in primis un’identità del marchio e poi nuovi lead.

In questo articolo parleremo (tramite diversi esempi), di come i marchi B2B hanno sfruttato Instagram per avvicinarsi ai clienti e generare risultati.

Essendo marchi ben strutturati, nessuno di essi utilizza tattiche nascoste come comprare follower. Quelli che abbiamo selezionato sono marchi reali che raggiungono persone reali con contenuti autentici.

Ecco quindi la nostra lista di marchi B2B da cui prendere esempio per fare marketing su Instagram.

MailChimp = design accattivante

Instagram lavora tutto sul lato visual, ecco perchè i tuoi contenuti devono essere di un’ ottima qualità. In questo caso MailChimp, svolge appieno questo ruolo proponendo un design accattivante e prendendo a spunto la tendenza di Instagram. Una grafica divertente e “da condivisione” può essere ciò che spinge un nuovo follower a saperne di più sulla tua attività.
Grazie ad un piano editoriale che sfrutta appieno le giornate nazionali come ad esempio in questo post la settimana delle piccole aziende, Mail Chimp si posiziona in primo piano nelle aziende B2B che svolgono un ottimo lavoro sulla piattaforma di Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We have a big ❤️ for small businesses. Support them so they can keep doing what they love. #shopsmall #smallbusinessweek

Un post condiviso da Mailchimp (@mailchimp) in data:

Alla fine tutti noi ci rivolgiamo ad Instagram per essere inspirati. Spesso scorriamo il feed alla ricerca della notizia divertente da inviare all’amico.

Il contenuto di qualità viene sempre apprezzato e da un valore ai contenuti di marketing.

Hubspot = fornire contenuti ricchi di valore

Hubspot è un’altro marchio indirizzato nel B2B che vogliamo inserire nella nostra lista. I suoi contenti sulla piattaforma di Instagram giocano sul lato dell’informazione.

Questo post che abbiamo selezionato ad esempio, funziona come un’infografica di facile lettura e molto interessante.

In questo caso particolare si parla di quello che succede nell’arco di un minuto in internet.

La cosa aggiuntiva è che nella maggior parte dei post HubStop, il brand non tenta di collegare il proprio prodotto. I loro post sono essenzialmente a titolo informativo generale. Quello di cui parliamo è di aggiungere valore. Così si instaura un legame di fiducia con i tuoi consumatori: offrendo informazioni senza chiedere nulla in cambio.

Hootsuite = team

Instagram nel mercato B2B dovrebbe essere utilizzato anche per dare valore alla “famiglia” che compone la tua azienda. Devi dare al tuo pubblico l’opportunità per entrare in contatto con le persone che ne fanno parte del team. Hootsuite gioca molto su questo aspetto pubblicando immagini dei suoi dipendenti mentre si divertono in ufficio o nelle pause pranzo, entrando anche nelle loro vite personali magari mentre fanno volontariato.

Proprio come un responsabile alle assunzioni si occupa di andare a controllare i social di un potenziale dipendente, allo stesso modo i potenziali clienti guardano i social media dei brand per vedere chi c’è davvero dietro un marchio.

General Electric = mantenere il tuo marchio interessante

Anche se General Electric non è molto conosciuto in Italia, è una delle aziende più importanti per quanto riguarda la difesa, l’aviazione e la tecnologia.

Un marchio del genere, altamente specializzato sulla vendita B2B non dovrebbe avere la sua presenza su Instagram invece il marchio GE c’è ed è anche molto forte.

I loro post lavorano su immagini d’impatto altamente emozionali e ben dettagliate utilizzando al massimo la tecnica dello storytelling.

Se il tuo prodotto è di nicchia, racconta l’unicità del tuo brand attraverso quello che produci. Non andare troppo sullo specifico ed utilizza al massimo le immagini (ricorda la vecchia regola: Instagram è visual).

Conclusioni

Nelle vendite B2B c’è in ballo la credibilità. I marchi di maggior successo in questo settore, come abbiamo visto, stanno utilizzando questo social al massimo rispetto ad altri che ritengono questo canale ancora trascurabile.

Prendi alcuni degli esempi descritti sopra e usali da inspirazione per metterli in pratica all’interno del tuo brand. La vera chiave per il successo non è seguire il flusso ma creare una propria comunicazione azzardando oltre.

Condividi i tuoi pensieri con noi per comprendere al meglio il valore aggiunto di questo canale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here